Azienda
Servizi
ISO 9001
ISO 14001
OHSAS 18001
D. Lgs. 81/2008
IPPC - AIA - VIA
Premi Qualità
Customer Satisfaction
Progettazione e Cicli
di Lavorazione
HACCP
ACS Francese
Attestazione SOA
Corsi di formazione
Finanziamenti
Dove siamo
Richiesta informazioni
Contattaci

 

L'analisi dei fattori di rischio dovrà tener conto:

1) della singola realtà aziendale;
2) del ciclo produttivo;
3) delle caratteristiche strutturali degli ambienti di lavoro;
4) della presenza e concentrazione di agenti chimici, fisici e biologici nei luoghi di lavoro;
5) delle attività' svolte dai dipendenti;
6) delle attrezzature utilizzate per svolgere il lavoro;
7) delle metodologie operative adottate.

 

 

Al fine di ottenere ciò, il D. Lgs. 81/2008 prevede, nelle aziende:

1) l’attuazione di un Servizio di Prevenzione e Protezione per l’elaboazione e valutazione dei rischi;
2) la realizzazione di un documento di pianificazione delle misure di riduzionedei rischi con i relativi tempi di attuazione;
3) la definizione di un piano di emergenza per gli interventi di Pronto Soccorso, prevenzione incendi ed evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo.

 

 

 

Verifica della situazione aziendale rispetto agli adempimenti legislativi in materia di sicurezza e igiene sul lavoro.

Consulenza per:

  • Realizzazione del documento di valutazione dei rischi (generici, chimici, incendio, rumore)
  • Informazione ai lavoratori
  • Costante aggiornamento delle varie funzioni aziendali ( Datore di Lavoro, RSPP, preposti, Imprese esterne)
  • Organizzazione e gestione della documentazione di sicurezza.
  • Servizio di RSPP esterno, ove consentito dalla normativa.
  • Rapporti con enti di controllo in caso di ispezioni e prescrizioni.

Vantaggi ottenuti:

  • Miglioramento dei livelli di sicurezza operativi
  • Riduzione della probabilità di infortuni, con conseguente riduzione della possibilità di sanzioni e pene, riduzione dei premi INAIL.

Il decreto legislativo 81/2008, che ha recepito una Direttiva della Comunità Europea, ha lo scopo di prescrivere misure per la tutela della salute e per la sicurezza dei lavoratori durante il lavoro, in tutti i settori di attività privati o pubblici.

Il D. Lgs. 81/2008 propone un sistema di gestione permanente e preventivo per la salute e sicurezza dei lavoratori attraverso:

  • l'individuazione e la valutazione di sorgenti di potenziali fattori di rischio
  • la riduzione dei fattori di rischio
  • il controllo costante delle misure di prevenzione e/o protezione messe in atto e l’adeguamento ai nuovi processi o ai nuovi rischi presenti in azienda.

Per realizzarlo è necessaria l’elaborazione di una strategia attuativa generale di prevenzione che integri la tecnologia, l’organizzazione e le condizioni di lavoro, i rapporti sociali, i principi ergonomici.

LE FASI DI LAVORO:

1. Valutazione dei rischi. Il programma di valutazione dei rischi prevede l'individuazione e la valutazione dei rischi presenti sul luogo di lavoro, mediante sopralluoghi, monitoraggi e check- up aziendali.

Queste azioni valuteranno:

  • L’applicazione delle norme antinfortunistiche
  • L’applicazione delle nuove norme antincendio
  • Lo stato di sicurezza di impianti e macchine
  • Il rispetto delle normative di igiene del lavoro
  • L’esposizione dei lavoratori ai rischi di natura fisica, chimica e biologica
  • L’esposizione dei lavoratori a rischi di natura trasversale (movimentazione manuale dei carichi, video terminali, fattori ergonomici, ecc.).

2. Individuazione delle misure di prevenzione e protezione. Il servizio prevede:

  • L’elaborazione di sistemi correttivi mirati alla eliminazione dei rischi individuati o, ove non sia possibile, alla riduzione al minimo degli stessi.
  • Elaborazione di procedure operative e gestionali finalizzate alla prevenzione del rischio residuo.
  • Programmazione della formazione ed informazione del personale.
  • Realizzazione di un programma per l’attuazione e il controllo dell’efficienza delle misure di sicurezza messe in atto.

3. Stesura e aggiornamento del documento di valutazione del rischio
A seguito della valutazione dei rischi viene redatto o aggiornato il Documento di Valutazione dei Rischi, come prescritto dall’Art. 4 D. Lgs. 81/2008.

4. Formazione ed informazione interna
A seconda delle esigenze dell’azienda lo Studio Quirico elabora e realizza programmi formativi ed informativi e fornisce il corrispondente materiale didattico.

Come previsto anche dal D. Lgs. 81/2008 i lavoratori sono considerati destinatari dei programmi di formazione i seguenti profili aziendali per quanto riguarda:

  • I rischi per la sicurezza e la salute e sulle misure di protezione e prevenzione adottate dall'azienda
  • I rischi specifici a cui sono esposti in relazione all'attività svolta e sulle relative misure di protezione adottate
  • Le disposizioni aziendali in materia di sicurezza
  • L'organizzazione del Sistema Aziendale per la Sicurezza
  • Nozioni relative ai diritti e doveri dei lavoratori in materia di sicurezza e salute sul posto di lavoro.
.