Azienda
Servizi
ISO 9001
ISO 14001
OHSAS 18001
D. Lgs. 81/2008
IPPC - AIA - VIA
Premi Qualità
Customer Satisfaction
Progettazione e Cicli
di Lavorazione
HACCP
ACS Francese
Attestazione SOA
Corsi di formazione
Finanziamenti
Dove siamo
Richiesta informazioni
Contattaci

Chi si deve attestare ?

Con l'entrata in vigore della nuova normativa, devono richiedere la qualificazione tutte le imprese esecutrici di lavori pubblici che intendono partecipare ad appalti di valore superiore ai 150.000 €.


Perchè attestarsi?

L'attestazione consiste nella verifica dei requisiti stabiliti dalla legge per accedere all'assegnazione di lavori pubblici. È il documento che sostituisce il vecchio certificato ANC, rappresentando il lasciapassare per accedere alle gare d'appalto.
Ogni SOA può rilasciare l'attestazione in seguito alla verifica dei requisiti definiti nel dettaglio per ogni categoria cui l'impresa vuole accedere. Le imprese vengono giudicate in base al fatturato, al loro monte lavori, ai costi ed alle spese per il personale, all'attrezzatura tecnica posseduta ed alla presenza di un Sistema Qualità o di elementi di esso.

L'attestazione è obbligatoria per dimostrare di possedere gli elementi idonei alla partecipazione a gare d'appalto per l'assegnazione di lavori pubblici di importo superiore ai 150.000 €.

Le motivazioni per cui l'attestazione è necessaria, tuttavia, vanno ben oltre. Le disposizioni di legge sono state modificate per prevedere che la sola attestazione di qualificazione costituisca condizione necessaria e sufficiente per la dimostrazione dell'esistenza dei requisiti abilitanti; questo significa che le stazioni appaltanti non possono più richiedere ai concorrenti di ottenere la qualificazione in base a caratteristiche, requisiti e modalità diversi da quelli previsti dal regolamento.

 


Con il D.P.R. 25 gennaio 2000, n° 34, il legislatore ha individuato nelle SOA i soggetti a cui affidare il compito di attestare le imprese che intendono partecipare a gare d'appalto per l'esecuzione di lavori pubblici.

SOA come Società Organismo di Attestazione, organismi di diritto privato autorizzati ad agire sul territorio nazionale per accertare ed attestare l'esistenza degli elementi di qualificazione richiesti dalla nuova normativa.

Sulle attività, la composizione e le funzioni delle SOA, vere protagoniste della riforma del sistema, il regolamento si sofferma diffusamente, per dettarne la configurazione giuridica, le caratteristiche di indipendenza ed i relativi controlli, il procedimento di autorizzazione, l'ambito di operatività, i requisiti tecnico organizzativi, le regole comportamentali, le tariffe applicabili.

Composizione azionaria e struttura organizzativa delle SOA, come definito con più precisione all'art. 7 del regolamento, devono assicurare alle imprese clienti il rispetto del principio di indipendenza del giudizio e l'assenza di qualunque interesse commerciale e finanziario che possa determinare comportamenti non imparziali o discriminatori.

Nel nuovo scenario per la qualificazione delle imprese, le SOA intervengono dunque come organismi di terza parte, in una posizione equidistante tra ente appaltante ed impresa cliente, con l'esclusivo compito di svolgere attività di attestazione, nella stretta osservanza delle norme del regolamento.

E' previsto per le SOA un organico minimo con specifici requisiti professionali, ed il preciso divieto di ricorrere a prestazioni di soggetti esterni all'organizzazione aziendale per lo svolgimento dell'attività di attestazione.

Il compito di autorizzare le SOA all'esercizio dell'attività e di controllare che esse operino in modo coerente alle indicazioni riportate all'art. 12 del regolamento, spetta all'Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici.


Come ci si attesta?

Categorie
Le imprese possono richiedere alle SOA di essere qualificate per categorie di opere generali o per categorie di opere specializzate e, in base ad esse, partecipare alle gare d'appalto.

Di seguito vengono definite le classifiche per importo nell'ambito delle categorie loro attribuite. Con la qualificazione, le imprese sono abilitate a partecipare alle gare per l'esecuzione dei lavori nei limiti della propria classifica incrementati di un quinto.

Requisiti
Per ottenere la qualificazione le imprese devono produrre la documentazione, per consentire alla SOA di verificare e quindi attestare l'esistenza o meno dei requisiti stabiliti dalla legge. La mancata produzione dei documenti comporta l'impossibilità per la SOA di svolgere l'attività e, conseguentemente, il rilascio dell'Attestazione.

L'elenco della documentazione necessaria per consentire l'Attività di Attestazione, si articola su:

- Requisiti di ordine generale
- Requisiti di ordine speciale
- Certificazione del Sistema di Qualità (con avanzamenti temporali)

Tempi
Le SOA hanno 90 giorni, a partire dalla stipula del contratto, per rilasciare l'attestazione, valutando le imprese sulla base dei requisiti dimostrabili attraverso la documentazione, o verificabili tramite visite concordate. La durata dell'attestazione è pari a tre anni.


Costi
Il corrispettivo minimo spettante alle SOA per l'attività di attestazione è determinato per legge con la seguente formula:

P = C/12.500 + (2 x N + 8) x 800.000

C= Importo complessivo delle qualificazioni richieste nelle varie categorie
N = Numero delle categorie generali o specializzate per le quali si chiede la qualificazione.

E' facoltà di ciascuna SOA aumentare il corrispettivo, non oltre il doppio del suddetto importo minimo.

.